Aurora: la sfida di aprile

Cos’è l’alternanza scuola lavoro al Parco
marzo 15, 2016
Controcorrente
aprile 12, 2016
Oggi, 4 aprile 2016, Franca Zanichelli (direttrice del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano), ha illustrato a noi ragazzi dell’ISIS R.Foresi, selezionati per partecipare allo stage di alternanza scuola lavoro presso il Parco, le sue esperienze di vita in campo naturalistico. La Direttrice, con fare appassionato, ci ha spronati a coltivare il nostro talento, ancora da scoprire; per farlo ci ha incoraggiati ad osservare con spirito critico ciò che ci circonda. Per sviluppare questo concetto ci ha proposto una “missione”: trovare la rara farfalla Aurora (Anthocharis damone) nella parte occidentale dell’Elba, che sappiamo essere maggiormente diffusa nella parte orientale.
Chiunque voglia partecipare alla ricerca ha un mese di tempo, ovvero aprile (mese in cui possiamo individuare la farfalla sul nostro territorio), per aiutare la nostra Direttrice in questo compito che, apparentemente semplice, è molto importante per lei, ma anche per tutti gli entomologi.
L’obiettivo è quello ti trovare il maschio della specie, riconoscibile per una caratteristica spiccata: la metà delle ali anteriori è di colore arancione, che risalta sul bianco delle restanti parti. La femmina, diversamente, ha le ali completamente di colore bianco. Oltre ai due colori precedentemente menzionati e preponderanti, possiamo osservare il termen (margine esterno dell’ala) nero e screziature sulla tonalità del verde.
Possiamo trovare la farfalla Aurora nei pressi di corsi d’acqua, zone umide, prati, pascoli e nelle stradine di campagna, dove sarà possibile avvistare con più facilità il genere maschile poiché il genere femminile tende alla solitudine.
Armatevi di spirito d’osservazione e aguzzate la vista per compiere questa piccola scoperta dai cui futuri studi potrebbe emergere, nell’ecosistema elbano, qualcosa di importante e affascinante.
Martina Spitaleri, Marta Rosellini
IV Liceo delle Scienze Umane Raffaello Foresi, Portoferraio (LI).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *